Come parlare al telefono senza la paura di essere fraintesi

La voce è il nostro principale mezzo di comunicazione.Tecnicamente comunicare vuol dire “trasmettere un’informazione da un individuo all’altro”, facendo attenzione anche ad altri fattori – tra cui l’espressione del viso e la gestualità – che possono aiutare il nostro interlocutore a recepire il messaggio in maniera “più chiara”.

In tempi di COVID però la comunicazione ha cambiato faccia.

Le video chiamate sono indubbiamente un’ottimo mezzo per accorciare le distanze, ma non sempre è possibile effettuarle in tutta tranquillità e con la giusta privacy. Quindi ecco che tornano di moda le telefonate, quelle lunghe, che ci aiutano a sentire i nostri cari più vicini. Dietro ogni squillo però si cela un’insidia: chi si trova dall’altra parte del telefono non può guardarci negli occhi, e il rischio di essere fraintesi per i motivi più diversi è altissimo.

Ti è già capitato almeno 100 volte in tutta la vita, lo so. Ed è una cosa frustrante.
Ti svelo un segreto

Durante quelle telefonate hai sottovalutato un particolare importantissimo: quando si parla al telefono è il suono della tua voce ti lega al tuo interlocutore. Per questo è fondamentale che sia gradevole, accogliente, in grado di creare buone emozioni.
Fidati, so bene di cosa parlo. Quando utilizzi il telefono come principale canale comunicativo professionale utilizzare la voce nel modo giusto diventa fondamentale, se si vuole comunicare il messaggio nel modo giusto.

Ecco perché oggi voglio darti quattro consigli pratici per aiutarti a migliorare la tua comunicazione telefonica, evitando così che il Covid sia l’anticamera della rovina dei tuoi rapporti sociali.

Iniziamo!


1#Fai attenzione al tono di voce.Mai alzare troppo il tono di voce, onde evitare di sembrare troppo aggressivi, ma neanche abbassarlo troppo. Ci possono essere rumori di fondo che compromettono la comunicazione, e il tuo interlocutore potrebbe far fatica a sentire quel che dici, con il rischio che si irriti.

2# Evita di stare in silenzio.Ascolta ciò che dice il tuo interlocutore e fagli capire che lo stai facendo esprimendoti, ogni tanto, con intercalari positivi del tipo: bene, perfetto, capisco etc.. In questo modo riuscirai a mantenere il contatto e favorirai la conversazione

3#Respira con il naso Quando respiri con la bocca mentre stai parlando a telefono il suono si sente molto, disturbando la comprensione e suscitando l’effetto “ansia” evita di farlo.

4#Sorridi Il sorriso è un’arma potente e si sente anche quando sei al telefono! Il sorridere fa bene e crea subito empatia.

Nel linguaggio di tutti i giorni tendiamo ad utilizzare “parlare” e “comunicare” come sinonimo, ma è sbagliato: la prima è l’azione di dire delle parole, mentre la seconda invece significa far arrivare un messaggio. Imparare a comunicare in maniera efficace è importantissimo affinché la nostra vita lavorative e le nostre relazioni funzionino bene.

Noi di RèSpeak lo sappiamo bene, e formiamo i nostri RèSpeaker affinchè riescano a comunicare in maniera efficace, al telefono e nella vita di tutti i giorni.
Se anche tu vuoi diventare un maestro delle parole, acquisendo la padronanza totale di quello che dici INVIA LA TUA CANDIDATURA!

Grazie al nostro avanzatissimo corso di formazione diventerai capace di vendere il ghiaccio agli eschimesi, e di mettere i tuoi figli a letto prima.. senza troppe storie!