Che le parole abbiamo un certo peso è un’antica convinzione avvalorata da diversi detti e dall’esperienza di ognuno di noi. Ci piaccia oppure o meno, ogni parola che diciamo produce un’effetto specifico su chi ci ascolta.

Con le parole puoi descrivere il tuo prodotto in modo cosi spettacolare da suscitare in chi ti ascolta l’irrefrenabile desiderio di acquisto, puoi gestire le obiezioni più dure, puoi convincere chi ti ascolta della bontà delle tue idee. Oppure nulla di tutto ciò. Puoi impoverire quello che dici usando le parole sbagliate, perdere credibilità o soccombere alla prima obiezione, la scelta è la tua.

Le parole sono un mezzo potentissimo, che ti permette di persuadere gli altri e te stesso/a a pensare praticamente qualsiasi cosa. Saperle utilizzare nel modo giusto ti permette di creare un legame con il cliente, primo passo verso la vendita.

Ricorda sempre: le parole sono come vestiti, e sei tu che devi vestire il tuo prodotto/servizio/idea nel modo più bello. Conta quello che dici e conta anche il modo in cui lo dici.

Prima farai i conti con questa oggettiva verità e prima le tue vendite aumenteranno. Usando le parole giuste in maniera appropriata le tue idee avranno più peso, e quello che dici sembrerà più interessante, affascinante e credibile.

Quindi, ecco per te un piccolo elenco di “parole magiche”, che ti aiuteranno a vendere di più.

Iniziamo!

SI!

Parola positiva per eccellenza, il si ha il potere di far rilassare chi lo ascolta. Dire “si”, soprattutto ad inizio frase, mostra la nostra volontà di collaborare e dialogare.
Frasi come “Si, ho capito” o “Si, sono d’accordo con lei”, spalancano le porte alla collaborazione

NUOVO E NOVITA’

Associare l’idea di nuovo e novità ad un prodotto fa si che nel cliente si attivi il desiderio di acquisto. Tutti sono attratti dalla “novità” del momento, e frasi come “ho una novità da proporle” “questo nuovo modo di produrre energia” e altre espressioni di questo tipo, creano una risposta positiva nell’interlocutore

LA CAPISCO

In molti credono che, lavorando in un call center, dimostrare empatia verso il cliente sia inutile, vista la presenza della cornetta che separa i due interlocutori. .Bhe, mai nessuna convinzione fu più errata. Quando un cliente con la quale stai parlando al telefono diventa aggressivo, dimostrarsi empatici può far pendere notevolmente la bilancia a proprio favore. L’affermazione “la capisco”, pronunciato con tono di voce dolce e rassicurante, serve a far sentire al cliente la vostra vicinanza, e aiuterà sicuramente a “placare gli animi”.

INSIEME

Sempre sulla scia dell’empatia e della vicinanza è bene utilizzare espressioni al plurale. “Guardiamo insieme” ” Facciamolo insieme“, e qualsiasi altro utilizzo della parola “insieme” che vi venga in mente durante la conversazione, può aiutare tantissimo.

RISPARMIO

Il nostro cervello collega in automatico una parola ad un concetto. Pronunciare la parola “risparmio” vuol dire attivare nel cliente un meccanismo positivo, catturando tutto il suo interesse. L’uso di espressioni come “Può risparmiare molti soldi“, “L’offerta la farà risparmiare” ed altre – anche se riguardanti contesti diversi come il tempo- è sempre consigliatissimo.

SCOPERTA

Questa è una parola che evoca meraviglia e senso di qualcosa di speciale. Se il tuo prodotto è effettivamente frutto di una scoperta, fallo sapere al tuo cliente.

FACILE

Tutti noi adoriamo le cose facili, è questa parola funziona come una calamita per l’interesse delle persone. I clienti amano acquistare prodotti di facile utilizzo o che garantiscano facili risultati.

RISULTATO

Fin da piccoli ci hanno abituato a rincorrere i risultati, li cerchiamo continuamente. Parlare di risultati al tuo cliente ti aiuterà a catturare la sua attenzione

PIU’

La parola più indica un vantaggio, fa pensare a qualcosa che si aggiunge, di conseguenza incrementando il valore del prodotto o del servizio che la possiede.

TU

Concludiamo l’elenco di queste magiche parole utili a rendere più efficaci e veloci le tue vendite, con la parola più potente fra tutte: il TU
Al cliente, tendenzialmente, importa solo quello che il tuo prodotto è in grado di fare per lui.
Per questo, prima di iniziare la tua presentazione devi porti una semplice domanda: “quali sono i vantaggi per il mio cliente?” . Una volta trovate le risposte inizia ad elencarli tutti utilizzando il TU in tutte le sue declinazioni: a te, ti, tuo/tuoi e così via..

Se hai domande, o vuoi proporre un tema in particolare per il prossimo articolo scrivilo pure nei commenti, ti risponderemo il prima possibile 🙂