L’umanità si divide in due categorie: i pessimisti, persone che tendono a vivere con ansia e preoccupazione e gli ottimisti, che guardano alla vita con l’entusiasmo, e affrontano le difficoltà con spirito combattivo.

Secondo Martin Seligman, famoso psicologo e saggista statunitense, alla base di questi due atteggiamenti c’è il modo in cui interpretiamo quello che ci accade, e la nostra capacità di controllare o meno gli eventi.
Possiamo quindi dire che l’ottimismo e il pessimismo non sono atteggiamenti innati ma scelte di vita, modi di fare che possono essere corrette.

Come?

Grazie ad una buone dose d’impegno senza dubbio, un bel po’ di disciplina e qualche buon consiglio, come quelli che troverete di seguito.

Prima di tutto, quando succede qualcosa di negativo è buona pratica distrarsi dal fatto in sé, focalizzando l’attenzione su pensieri diversi, come le cose belle della vostra vita, un successo lavorativo e così via. Bisogna concentrarsi sul bicchiere mezzo pieno.
La seconda mossa è quella di mettere in discussione i vostri pensieri negativi, che in fin dei conti sono solo giudizi vostri quindi, chi ha detto che siano veri o che si debbano avverare?

Un atteggiamento positivo provoca una reazione a catena di pensieri, eventi e risultati positivi. È un catalizzatore e genera risultati straordinari. “Sorridi e la vita ti sorriderà” , citando un vecchio detto.

L’ottimismo è il profumo della vita“, ed è una dote fondamentale per un venditore.

Nella vendita l’atteggiamento rappresenta l’80% del tuo successo.

Ti faccio una domanda: quante volte sei andato/a via da un negozio senza comprare nulla, a causa dell’atteggiamento della commessa di turno?
Tantissime, sono sicura.
Questo perché l’atteggiamento, che si venda a telefono o in un negozio, è l’elemento che ha il maggior impatto sulle persone con cui ti relazioni.
Un buon venditore deve essere in grado di ispirare sicurezza e affascinare il suo interlocutore.

Le persone non comprano quello che tu vendi, comprano TE che vendi, ricordalo.

Perché mai dovrei acquistare qualcosa da qualcuno che non è convinto della “bontà” del prodotto che vende?
E’ questo quello che si chiede il cliente X quando ti sente parlare, ed è per questo che lo sviluppo di un atteggiamento mentale positivo è il requisito indispensabile per avere successo come venditore.

Perché?

Per prima cosa è una risposta costruttiva allo stress, ed è un approccio obiettivo orientato alle soluzioni.
Inoltre un atteggiamento mentale positivo è la qualità più visibile in una persona vincente, ed è l’atteggiamento che rende riconoscibile un venditore di successo, e questo suscita sempre nel cliente un sentimento di fiducia.

Quindi, ricapitolando, l’ottimismo è una dote fondamentale per un venditore, ed è possibile allenarla svolgendo questi semplici esercizi .

1# Credi sempre nelle tue capacità di venditore/trice, perché ci sono, devono solo venire fuori.
L’essere umano è un venditore nato. Non ci credi? Ok allora fermati e pensa a tutte le volte in cui sei riuscito/a ad aver regione in una discussione, anche se sapevi di essere in torto. A tutte le volte che hai convinto qualcuno a fare qualcosa o a tutte le volte in cui sei riuscito/a ad ottenere qualcosa.
Fatto? Bhe, sappi che in ognuna di quelle occasioni sei stato/a un venditore/trice: solo che in quel caso vendevi un’idea e ora un prodotto. Questo è l’unica differenza.

2# Inizia la giornata pensando in positivo. La fisica quantistica afferma che i nostri pensieri hanno frequenze e vibrazioni che attraggono vibrazioni simili nelle nostre vite. I nostri pensieri creano un’energia che influenza le nostre realtà.
Hai presente il detto: “sorridi e la vita ti sorriderà”? Il concetto è quello. Quindi, indipendentemente da quanto possa essere difficile la situazione che devi andare ad affrontare pensa sempre in positivo

3# Poniti degli obiettivi e visualizzali. L’ambizione è molto importante per avere successo nella vendita, è quella che ti spinge a migliorare sempre di più. Più forte è il desiderio di raggiungere il proprio obiettivo, più forte sarà la motivazione. Visualizza il tuo obiettivo sul tuo cellulare o alla vecchia maniera, su un pezzo di carta da tenere nel portafogli o su un post it attaccato vicino alla tua postazione di lavoro.

4# Diventa resiliente. La resilienza è la capacità che una persona ha di riuscire a trarre il meglio da un duro colpo o delusione, e anche questa può essere allenata. Chi coltiva ed allena un atteggiamento resiliente diventa capace di superare qualsiasi problema a testa alta, grazie alla maggiore consapevolezza di se stesso e all’esperienza.

5# Sorridi, sorridi, sorridi e sorridi.
Quando qualcuno sorride la sua voce è in qualche modo diversa, chi ascolta percepisce pace e armonia, tranquillità, calore e gentilezza. Questo abbassa di molto il rischio di conflitti .

Rispondi