Tutte le risposte alle vostre domande più comuni

Per “ore lavorate” si intendono le ore di login o le ore conversate con i clienti?

Le ore di login sono le ore che vengono contate appena accedi al nostro sistema di chiamate.

Le conversate invece sono le ore che trascorri al telefono con i clienti.

Il pagamento viene calcolato sulle ore di login. Ogni minuto che dedichi al tuo lavoro ha un valore a prescindere dal risultato

Se non lavoro un giorno, mi viene retribuito ?

Così come ogni minuto anche la tua assenza ha un valore.

La tua assenza ha valore per la tua squadra, che in quella giornata si impegna a raggiungere l’obiettivo senza di te. Quindi la tua assenza non è retribuita.

Se percepisco disoccupazione posso lavorare?

Questo lo decidi tu! Dipende se sei disposto a rinunciare alla disoccupazione. Appena entri a far parte della nostra azienda ti sarà fatto un contratto a norma di legge, che prevede versamento di contributi, a apertura posizione Inps

Se percepisco reddito di cittadinanza posso lavorare?

Il reddito di cittadinanza è momentaneo, il posto di lavoro è per sempre!

Quantifica il tuo reddito di cittadinanza e vedi se vale la pena perdere il posto di lavoro.

Considera che il reddito è sempre quello, il tuo guadagno invece No! Cresce sempre di più, e sei tu a decidere come e quanto guadagnare!

Che cos’è il contratto a progetto?

È un contratto che prevede una coordinazione tra il datore di lavoro e il lavoratore sugli obiettivi da raggiungere, e sui tempi e le modalità di svolgimento della lavorazione (esecuzione specifica di un progetto).

Se un giorno ho un impegno posso cambiare turno?

Il potere dello smart working è proprio questo: creare equilibrio tra “la vita privata” e “la vita lavorativa”.
La risposta a questa domanda è si, se hai un impegno puoi organizzarti con il tuo Supervisor e cambiare turno, assicurati di avvisarlo in tempo.

Dopo quanto tempo inizia la mia retribuzione?

Per noi la formazione è un plus. Un periodo di tempo durante la quale trasferiremo a TE, tutto quello che noi abbiamo imparato in questi 10 anni, seguendo corsi da migliaia di euro tenuti dai migliori esperti nelle vendita.

Tutto quello su cui noi abbiamo investito, lo trasmettiamo a te completamente GRATIS. Quindi avrai 7 giorni a tua disposizione per prepararti e iniziare al meglio il percorso con noi.
Dall’ottavo giorno, se avrai tutti i requisiti per diventare un Rèspeaker di successo, inizieremo a contare le tue ore lavorate!

Quando riceverò il mio primo stipendio?

Il primo stipendio sarà elaborato il 30 del mese successivo al mese di lavoro.

Es. Termino la formazione e inizio a lavorare il giorno 15 Aprile. Le ore e i contratti realizzati dal 15 al 30 aprile saranno retribuite il 30 Maggio. Il calcolo viene effettuato in questo modo perchè sono necessari 30 giorni dalla stipula del contratto per monitorare l’avvenuta attivazione dello stesso.

Il collaboratore avrà a disposizione un portare con accessi personali, attraverso cui può monitorare l’andamento di attivazione di ogni singolo contratto stipulato.

Come posso vedere se i miei contratti vanno a buon fine?

Ogni Rèspeaker ha a disposizione un portale con degli accessi personali, per monitorare l’intera produzione e per svolgere azioni di recupero qualora un contratto vada ko.

Perché il pagamento viene elaborato il 30 del mese successivo?

Ogni contratto che viene realizzato segue un iter di attivazione che dura all’incirca trenta giorni. Durante quest’arco di tempo potrai controllare, attraverso il nostro gestionale, l’andamento di ogni contratto e la retribuzione ad essi collegata.

Se faccio 0 contratti il fisso mi viene retribuito lo stesso?

La nostra azienda ha deciso di dare l’opportunità di un fisso orario per garantire uno stipendio a prescindere dal risultato dei contratti.

A cosa servono i documenti che compiliamo prima della formazione?

I documenti che si compilano prima della formazione sono due:
-Una dichiarazione in cui si afferma di prendere parte volontariamente al corso di formazione, in cui l’Azienda mette gratuitamente a disposizione materiale informativo.
-Il consenso del trattamento privacy dei propri dati personali.

Cosa si intende per fisso mensile?

Quando si parla di fisso mensile s’intende il compenso dato dalla somma delle ore lavorate in un mese, a prescindere dai contratti stipulati.

A cosa serve la ritenuta d’acconto?

La ritenuta di acconto è una trattenuta che agisce sui compensi derivanti da lavoro autonomo; si tratta di un’anticipazione delle tasse che vengono sottratte al momento del pagamento della prestazione al lavoratore.
L’azienda, in qualità di “sostituto d’imposta”, trattiene sui compensi del lavoratore la cifra da versare allo Stato.
L’azienda si impegna anche a dare prova dell’avvenuto pagamento della somma della ritenuta d’acconto, attraverso l’invio della certificazione unica entro il 31 marzo dell’anno successivo a quello in cui le somme sono state corrisposte. In tal modo, il lavoratore potrà recuperare l’importo della ritenuta d’acconto in sede di dichiarazione dei redditi.

Cosa succede se vado via prima della scadenza del contratto?

Se il rapporto di lavoro si interrompe prima della scadenza prevista dal contratto, l’operatore riceverà il pagamento delle ore lavorate e dei contratti stipulati fino all’ultimo giorno effettivo di lavoro, e il pagamento verrà in ogni caso corrisposto al termine del mese successivo rispetto a quello di lavorazione, come di consueto.